Elezioni Presidenziali USA 2012, agli Italiani in America e agli Americani in Italia: perché votare, ancora una volta, BARACK OBAMA - Pasticciotto a Obama – Pasticceria Chèri | Campi Salentina

  Home Page  |  Angelo Bisconti  |  Una Dolce Casualità  |  Dove Siamo  |  Contatti

Feed RSS

Elezioni Presidenziali USA 2012, agli Italiani in America e agli Americani in Italia: perché votare, ancora una volta, BARACK OBAMA


Se vi fosse in America un “esercito” di persone in coda per esprimere la loro intenzione di voto nelle ELEZIONI PRESIDENZIALI, ed io, Angelo BISCONTI da Campi Salentina col mio amico, il professor Guido PAGLIARA, fossimo da ITALO AMERICANI gli ultimi nella coda dell’esercito numeroso e poi non avessimo più la possibilità di esprimere la nostra intenzione di voto, essendone scaduto il tempo, vi diremmo le ragioni della nostra preferenza.


Voteremo Obama perché, in questo modo, quelli come noi o ancor di più gli ultimi, quelli al margine della vita, per la seconda volta nella storia dell’America, in caso di vittoria, attraverso la complessa figura del Presidente uscente sarebbero ancora rappresentati. La storia ci rivela in modo chiaro come ancora oggi, in certi Stati, la Democrazia intesa nell’etimologia greca, non esista; come di fatto, ancora adesso, la democrazia esiste ancor meno, in molti paesi non evoluti.

Con Obama, la gente di colore, in particolare quella alla cui testa c’era Martin Luther King prima che questi fosse assassinato, ha avuto voce. Cambiare lo status quo, tuttavia, non è stato semplice, anche per Obama. Anzi, è stato difficile e lo sarà ancor di più, per il fatto che i potenti si organizzeranno ancora più determinati.

PRIMA CHE OBAMA VARCASSE LA CASA BIANCA, I POVERI, SIA CHE FOSSERO BIANCHI, SIA CHE FOSSERO NERI, NON AVEVANO DIRITTI, NE’ VOCE; NON AVEVANO DA CURARSI, NON ESSENDOVI UNA SANITÀ’ PUBBLICA.

Pensate, cosa accadrebbe in Italia se non vi fosse una Sanità Pubblica, che va salvaguardata invece, evitando gli eccessi ingiustificati di spreco, ad ogni costo! I ricchi, e ci sono tante categorie di ricchi, anche quelli che hanno raggiunto lo status operando a limite della legge e a danno dei più, sopraffacendoli, potrebbero curarsi. Loro, sì; gli altri, i più, no!

Gli Italiani in America, tutti, anche quelli che hanno raggiunto una posizione di privilegio, non possono recidere le proprie radici e dimenticare che i loro nonni si sono imbarcati dall’Italia verso L’America per pervenire a uno stato di benessere e quindi di libertà d’esistenza che in Italia non c’era, essendovi una povertà assoluta che non garantiva i bisogni fondamentali nella maggior parte della popolazione. E non c’è libertà, né ve ne sarà mai, se non si è liberi dai bisogni fondamentali.

Accade oggi in America che i famosi si schierino e dicano: “Sto con Romney!”. Sono diverse e opposte, invece, le ragioni per cui i figli degli italoamericani, sulla base della loro storia e delle loro radici, ancorché recise, debbano votare Barack Obama. I loro padri e i loro nonni lo farebbero in modo determinato. E’ certo! Così dovrebbero fare anche gli Americani che sono in Italia. Se questi sono qui, non possono che avere vissuto sulla loro pelle la verità di questa condizione: la libertà. A seconda che l’abbiano raccolta, come una mela, e assaporata dopo tanto lavoro e sacrifici, o che l’abbiano avuta negata.

Vi sono ragioni sufficienti per chiedere a voi Italiani in America e agli Americani in Italia, di votare BARACK OBAMA, il quale, nel secondo mandato, completerebbe la realizzazione del suo programma.
Io e il mio amico, abbiamo fatto un sogno, la stessa notte: “Obama ha vinto le Elezioni ed è divenuto il 45° PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D’AMERICA.” Tutto il popolo ha fatto festa!
Domenica mattina, 09 dicembre, a Campi, presso la mia “Pasticceria Chèrì”, festeggeremo insieme la vittoria di Barack Obama. Tutti, italiani e Americani, sono invitati per avere un piccolo pezzo del grande Presidente: un “pasticciottobama”, concepito dall’idea fecondatrice dell’uomo nuovo, “l’uomo della speranza”, Barack Obama, assegnatario del Premio Nobel per la Pace, 2009.

Angelo Bisconti e Guido Pagliara a quattro mani

3 Commenti a “Elezioni Presidenziali USA 2012, agli Italiani in America e agli Americani in Italia: perché votare, ancora una volta, BARACK OBAMA”

  • ANTONIO E ANNALISA scrive:

    Parole di speranza per i giovani e i deboli, accompagnate da una musica sublime. Complinemti!

  • ANTONIO E ANNALISA scrive:

    l’alto contenuto del messaggio, accompagnato da una musica sublime, rendono il testo assolutamente condivisibile. Viva i sogni e le speranza. Complimenti!Forza Obama!

  • ANTONIO E ANNALISA scrive:

    BRAVI DAVVERO. VIVA OBAMA

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

 PASTICCERIA CHERI
 Via San Francesco, 3 - 73012 Campi Salentina (LE)
 Via Stati Uniti d'America - Zona PIP - 73012 Campi Salentina (LE)

 Cell. 328.3418351 - 333.8803445 -
info@pasticciottoaobama.com
- P.Iva 03094740754

Sitemap XML
Sito realizzato da MMWeb -